auto noleggio

Fermo tecnico: Rimborso noleggio auto, arriva nuova ordinanza della Cassazione 

Condividi
  1. Rimborso noleggio auto sostitutiva: Cosa dice l’ordinanza della Cassazione
  2. Come si quantifica il danno per fermo tecnico e auto sostitutiva
  3. Rimborso noleggio auto sostitutiva per fermo tecnico: Cosa può fare Tutelaprima

Finalmente arriva un’ordinanza che fa chiarezza su un tema controverso: il rimborso dell’auto sostitutiva in caso di fermo tecnico. 

Ricordiamo che con l’espressione fermo tecnico s’intende il danno subito dal proprietario di un veicolo in riparazione, a causa dell’impossibilità ad utilizzare il mezzo per incidente.  

Le compagnie assicuratrici, su questo tema hanno sempre cercato di opporsi all’indennizzo del danno da fermo tecnico con noleggio di auto sostitutiva. La motivazione principale che le compagnie esprimevano era la presunta assenza della necessità di ricorrere ad un’auto sostitutiva.

Il proprietario di un veicolo incidentato e in riparazione, doveva dimostrare la necessità di un’auto sostitutiva, fornendo una serie di prove dettagliate (orari di lavoro, necessità, urgenza di spostarsi ecc.).

Rimborso noleggio auto sostitutiva per fermo tecnico: Cosa dice la nuova ordinanza della Cassazione

L’ordinanza 27389/22 del 19 settembre 2022, stabilisce che per risarcimento delle spese relative al noleggio di una vettura sostitutiva, a seguito di incidente con ragione,non è necessario che il cittadino danneggiato ne dimostri la necessità. 

Il noleggio di un’auto sostitutiva che avviene negli stessi giorni in cui l’auto danneggiata è in riparazione è la diretta conseguenza del fermo tecnico.

Il motivo che dà diritto al rimborso è proprio il fermo tecnico dell’autovettura. 

Le spese di noleggio auto sostitutiva, ovviamente devono essere documentate, ma non è più necessario provare il motivo dell’uso di una vettura sostitutiva.  

La nuova sentenza della Cassazione crea sicuramente un precedente e ha un’importanza notevole, perché stabilisce che il danneggiato non deve più provare l’uso dell’auto sostitutiva. 

La corte di Cassazione, anche in passato si è pronunciata più volte riguardo il rimborso di auto sostitutiva per fermo tecnico, ma di fatto, le Compagnie assicuratrici hanno sempre fatto ostruzionismo nel riconoscere il diritto di rimborso al proprietario dell’autovettura incidentata. La giurisprudenza si è espressa più volte in maniera contraddittoria, ribadendo che il danno da fermo tecnico doveva essere dimostrato in maniera oggettiva, affermazione che dava adito a molti dubbi e interpretazioni.   

Le Assicurazioni, infatti, riconoscevano il rimborso dell’auto sostitutiva solo a fronte di prove certe che l’auto venisse utilizzata per lavoro, e soprattutto se era fonte di reddito.

Addentrandoci nel campo del diritto, la richiesta di prova che le Compagnie richiedevano poteva configurarsi come incostituzionale, perché con tale richiesta si invadeva, talvolta, anche la sfera personale del proprietario dell’auto. 

Incostituzionale, anche riguardo a due situazioni specifiche:

  • Il caso in cui il diritto nasceva da utilizzo dell’auto per ragioni lavorative;
  • Il caso di chi non utilizzava il mezzo per lavoro (e di conseguenza gli veniva negato il rimborso del noleggio)

Il fermo tecnico rappresenta il danno economico subito dal proprietario di un mezzo per l’impossibilità ad utilizzarlo nel periodo della riparazione. S’intende, quindi che tale danno è da aggiungersi al danno materiale derivante dal danneggiamento del veicolo. Nel danno patrimoniale rappresentato dal fermo tecnico si colloca il rimborso di auto sostitutiva a noleggio, oggetto di molte controversie e definita con la sentenza 27389/22 del 19 settembre 2022.  

Come si quantifica il danno per fermo tecnico e auto sostitutiva?

La battaglia per il giusto risarcimento per fermo tecnico e del noleggio di auto sostitutiva è ancora lunga. Bisognerà, infatti, ancora vedere come si comporteranno le Compagnie a seguito della sentenza della Cassazione. 

Inoltre, sarà importante fornire tutti gli elementi utili per il risarcimento di auto sostitutiva, e a tal proposito è preferibile rivolgersi a esperti del settore come Tutelaprima, che sapranno raccogliere e analizzare la documentazione necessaria per richiedere il giusto risarcimento. 

Il giudice che valuterà il danno, dovrà essere aiutato nel calcolo del fermo tecnico, che prevederà il calcolo dei giorni di fermo, le spese relative all’auto presa a noleggio e così via. Inoltre, nel calcolo del danno patrimoniale, vanno considerate anche le spese di gestione del veicolo, vale a dire:

  • Assicurazione;
  • Bollo auto;
  • tassa di circolazione;
  • Svalutazione del veicolo durante il periodo delle riparazioni per fermo tecnico

Bisogna considerare che il fermo tecnico e il noleggio di auto sostitutiva rappresentano un disagio e rientrano a pieno titolo fra le voci del risarcimento danni patrimoniali. 

Rimborso noleggio auto sostitutiva per fermo tecnico: Cosa può fare Tutelaprima

Tutelaprima, grazie al suo team di esperti nel risarcimento danni patrimoniali, quali fermo tecnico e noleggio auto sostitutiva, offre la sua consulenza gratuita al fine di ricostruire nel modo più dettagliato possibile, tutte le voci rimborsabili derivanti dai costi sostenuti per il fermo tecnico e il noleggio di auto sostitutiva. Nel calcolo del rimborso sono importanti le spese documentate come le fatture del noleggio, il tipo di auto noleggiata e così via. In questo modo, Tutelaprima difende i diritti del proprietario dell’auto che ha subito un danno, valutando tutti gli elementi disponibili, al fine di ottenere il giusto rimborso per auto sostitutiva per fermo tecnico. 

Inoltre, Tutelaprima collabora con numerose società di noleggio auto, che in caso di incidente potranno fornire al cliente, l’auto di cortesia senza alcun anticipo di spesa e nel più breve tempi possibile. Ecco, un’altra ragione per affidarsi a Tutelaprima, l’unica realtà che segue il cliente a 360 gradi, che offre consulenza gratuita, informazioni e notizie utili attraverso il suo blog, al fine di promuovere la conoscenza e la prevenzione sinistri.

a cura di Tutelaprima

contatti
Contatti Tutelaprima


Chiama ora
× Parla con noi